Ultima modifica: 7 Gennaio 2021
I.T.I. "G. Marconi" > News > Potenziamento Trasporti pubblici

Potenziamento Trasporti pubblici

A seguito del DPCM 3 dicembre 2020, a decorrere dall’11 gennaio, l’offerta di Trasporto Pubblico Locale nel bacino di Pisa, sarà potenziata secondo alcune direttrici a servizio dei plessi scolastici di Pisa, Pontedera, San Miniato, Cascina, Volterra. 

Per maggiori dettagli è possibile consultare le tabelle allegate.

 

 

                                                                   

 

MODALITA’ DI UTILIZZO DEI MEZZI PUBBLICI PER EMERGENZA COVID – 19
ATTESA DEL BUS

_ È necessaria un’attesa del bus ordinata rispettando il distanziamento sociale di almeno un metro evitando assembramenti anche al momento dell’arrivo del bus alla fermata. In particolare, è necessario non impegnare la porta di salita nel caso in cui ci fossero utenti in procinto di scendere dal bus, in tal caso deve essere lasciato uno spazio sufficiente atto a rispettare il distanziamento sociale di almeno un metro anche tra chi scende e chi sta per salire.
_ Si accede al servizio solo indossando correttamente mascherina che copra naso e bocca e che aderisca al volto in modo che costituisca idoneo mezzo di contenimento e protezione. Per l’accesso al mezzo è necessaria la disinfezione delle mani prima, durante e dopo il relativo utilizzo
_ La salita a bordo avverrà esclusivamente utilizzando le porte centrali e/o posteriori attenendosi alla segnaletica presente sul bus.
_ È confermata la sospensione della vendita dei titoli di viaggio a bordo del mezzo. Pertanto, è necessario prima di accedere al bus, di essersi dotato di valido titolo di viaggio adoperando gli altri canali disponibili quali biglietterie/rivendite, emettitrici automatiche, SMS e acquisto online dove previsto.

ACCESSO AL SERVIZIO DI TRASPORTO
_ Si accede al servizio solo per motivi di lavoro, di studio, per motivi di salute (non correlate a situazioni di sospetto caso Covid) per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi secondo le espresse previsioni del DPCM e dello scenario di classificazione della Regione Toscana.
_ È tassativamente vietato l’accesso alle persone che presentano sintomi semi influenzali (febbre, tosse, raffreddore) oppure a persone in isolamento fiduciario/quarantena.
_ I passeggeri accedono a bordo del mezzo in maniera ordinata e mantenendo il distanziamento di almeno un metro sia nelle fasi accesso che di discesa dal mezzo.
_ Non è possibile chiedere informazioni o parlare al conducente.
_ La capienza ridotta è indicata sulla portiera del bus. L’esposizione del cartello “completo” comporta la non effettuazione delle fermate poste sul percorso.

REGOLE GENERALI – ESTRATTO CARTA DEI SERVIZI 2020 – DOVERI DEI CLIENTI
Sugli autobus e nelle infrastrutture a disposizione del pubblico, i sigg.ri viaggiatori sono tenuti al rispetto dei seguenti comportamenti (Legge Regione Toscana n.42/1998 e ss.mm.ii.):
a. munirsi di idoneo e valido titolo di viaggio, validarlo al primo utilizzo (salvo quanto previsto al successivo p.to b), conservarlo per la durata del percorso, e fino alla fermata di discesa nonché a esibirlo su richiesta del personale di vigilanza;
b. per i Sistemi di Bigliettazione Elettronica, validare il titolo di viaggio ad ogni accesso a bordo. I titoli non validabili devono comunque essere mostrati al conducente all’atto della salita a bordo;
c. occupare un solo posto a sedere;
d. rispettare le disposizioni relative ai posti riservati;
e. le fermate sono a richiesta: segnalare sempre l’intenzione di salire o scendere dal bus; la salita si effettua, salvo diverse indicazioni, dalla porta anteriore, e la discesa da quella centrale e/o posteriore;
f. non disturbare gli altri viaggiatori (l’uso dei cellulari è ammesso, a condizione di non arrecare disturbo agli altri viaggiatori);
g. non sporcare e non danneggiare i mezzi e le strutture di supporto. Le sanzioni di cui all’art. 25, comma 4 , della Legge regionale 31 luglio 1998, n° 42 (Norme per il trasporto pubblico locale), non si applicano qualora tali atti siano compiuti da chi è colto da improvviso malore, fermo restando l’obbligo del risarcimento del danno eventualmente arrecato;
h. non trasportare oggetti nocivi o pericolosi;
i. non portare con sé armi cariche e non smontate, salvo quanto stabilito dalle vigenti leggi in materia di detenzione nonché di tutela della sicurezza pubblica. Le munizioni di dotazione devono essere accuratamente custodite negli appositi contenitori. Il divieto non si applica agli agenti della Forza Pubblica;
j. non usare segnali di allarme o qualsiasi dispositivo di emergenza se non in caso di grave ed incombente pericolo;
k. rispettare le disposizioni concernenti il trasporto di bambini, animali ed il trasporto bagagli;
l. non fumare compreso le c.d. “sigarette elettroniche”;
m. non gettare alcun oggetto dai veicoli.
n. uso obbligatorio delle cinture di sicurezza a bordo dei bus: in attuazione alla Direttiva 91/671/CEE, il D.Lgs. 150/06 ha introdotto l’obbligo per tutti i passeggeri di età superiore a 3 anni di utilizzare, quando sono seduti, le cinture di sicurezza di cui gli autobus siano provvisti. L’obbligo non è pertanto previsto per i mezzi sprovvisti
di cinture di sicurezza.